Trekking in Val Pellice: i tre rifugi più amati

Quando possiamo scappiamo dalla città e andiamo a goderci l’aria fresca e pulita in montagna. Spesso andiamo in Val Pellice, dove si trovano tre rifugi molto belli: Il Barbara, il Jervis e il Barant.

La Val Pellice dista una cinquantina di chilometri da Torino, ed è facilmente raggiungibile in auto grazie all’autostrada Torino-Pinerolo. La segnaletica è puntuale e ben visibile, è impossibile sbagliare strada; è sufficiente seguire le indicazioni “Val Pellice”(SP 161).
Se si preferisce usare il treno, è necessario prenderlo da Torino (stazione di Porta Susa) con destinazione Pinerolo e poi proseguire con l’autobus (linea 901). I bus invece partono dalla Stazione Porta Nuova, ed è necessario cambiare a Torre Pellice. La soluzione migliore per raggiungere la Val Pellice in auto.


Punto di riferimento per i principali sentieri che portano ai 3 rifugi è Bobbio Pellice: nella piazza centrale c’è l’ufficio informazioni (vi consigliamo di farci visita)e diversi negozi (Giornalaio/tabaccheria, macellerie, panetteria, un negozio di alimentari e il bancomat (Intesa Sanpaolo).

Mulino di Bobbio Pellice.

Tutta la valle è ricca di storia, cultura, bellezze naturalistiche e leccornìe enogastronomiche. Intorno a Bobbio ci sono anche numerosi sentieri, anche facili da percorrere, molto belli e suggestivi. Ogni tanto, se non abbiamo voglia di andare in quota, andiamo verso Sarsenà, un borgo semi abbandonato con una vista magnifica. [Direzione Sibaud – Podio – Sarsenà-. circa 1h30 a salire 1h a scendere]. Lungo il percorso è possibile anche scorgere le antiche mura saracene e a Podio è possibile visitare la scuola.

Stavamo dicendo…? ah. sì, i tre rifugi.

Il muro saraceno, nei pressi di Sarsenà inferiore


Tutti e tre sono facilmente raggiungibili e la passeggiata è adatta a tutti. Noi abbiamo sempre raggiunto questi rifugi nel periodo estivo. 

Annunci

Rifugio Barbara Lowrie, 1753m

Contatti: 0121 930077

Il Rifugio si può raggiungere in macchina ed è situato nella Comba dei Carboneri, in località Grande del Pis. La strada è asfaltata lungo tutto il tratto ma è molto tortuosa, spesso molto stretta e con una pendenza importante. (Dislivello di 1000 mt ca. in 7km).
Naturalmente è possibile, se non addirittura consigliato, raggiungerlo a piedi. Ricordate, al ritorno, che la strada e tutta in discesa. Usate il freno motore! Altrimenti i freni di surriscaldano e diventa molto problematico.

Annunci

Come arrivare? Dalla piazza principale di Bobbio Pellice bisogna prendere la strada che porta al ponte, superarlo e girare a sinistra. Dopo qualche centinaio di metri dovete girare a destra ad un bivio. Non potete sbagliarvi, c’è l’indicazione “rifugio barbara”.
Passerete tra delle case di pietra e poi girate a destra, su per la strada che sale. 

Una volta arrivati su vi ritrovate su un altopiano circondato da bellissime montagne e il Rifugio Barbara Lowrie ben visibile.
Avete due possibilità: 1 – scegliere di passare la giornata lì 2- percorrere i sentieri che partono di lì.    

Il rifugio: è aperto tutti i giorni da maggio a ottobre, e offre servizio bar, ristorante e pernottamento. Ha 24 posti letto in camere da 2, 6 e 12 posti. 

Costo Notte: 24 euro, 12 per i soci CAI

Ristorante: è aperto tutti i giorni sia a pranzo sia a cena e offre la classica cucina piemontese. Le portate sono ottime e abbondanti e il menù prevede antipasti, pasta fresca, carne e contorni. Vi segnalo – perchè da solo merita il viaggio- il menù polenta (con salsiccia, spezzatino, formaggi a scelta). Il ristorante offre anche un menù per vegetariani e vegani. 

Di fronte c’è un grande prato dove è possibile oziare, giocare e rilassarsi. Passare la giornata al Barbara è sicuramente soddisfacente e rilassante. .  

Potete anche intraprendere uno dei sentieri che partono da lì: 

  • Pian Melzè

Tempo di percorrenza: 4h
Dislivello 770 m ca.
Lunghezza percorso: 8,7km

Indicazioni: Verso la fine della conca imboccare il sentiero 111 GTA che attraversa un bosco di larici. Arrivati alla fonte Mait di Viso (2938) imboccare il sentiero 113 GTA verso col della Gianna (2525). Da qui, godrete di una vista mozzafiato sul Monviso. scendete e girate a sinistra, percorrete il sentiero fino a pian Melzè.

Note: Vista mozzafiato – percorso impegnativo – è possibile praticare bouldering 

Annunci
  • Barbara-Barant-Jervis

Tempo di percorrenza: 5 ore
Dislivello: 650 m

La strada fino al Rifugio Barant è carrozzabile (ma chiusa al traffico) e quindi non particolarmente impegnativa. (però è ripida). Ci sono numerose scorciatoie che vi faranno risparmiare tempo. Dal Barant è possibile godere di una vista mozzafiato sulla Comba e sullo sfondo si scorge il Monviso. Il Rifugio Barant è proprio in cima al “cucuzzolo”, quindi sul versante opposto il panorama cambia e si può godere della vista sulla Conca del Prà. Sullo sfondo le montagne che separano la Francia dall’Italia. 

Percorrendo la strada in direzione Jervis, sulla sinistra, incontrerete il Giardino botanico “B.Peyronel”. E’ uno dei più belli d’alta quota in Europa e una visita ne vale la pena. 

Per raggiungere il Rifugio jervis è sufficiente seguire il percorso che scende fino alla Conca del Prà. 

  • Rifugio Granero

Tempo di percorrenza: 4 ore
Dislivello: 941 m

Per Raggiungere il rifugio Granero è necessario imboccare il sentiero 112 fino al Colle Manzol (2694 m) e poi seguire il sentiero 116 seguendo per il Lago Nero. 

Il percorso è discretamente impegnativo, se non siete allenati. Ma ne vale assolutamente la pena.

Annunci

Rifugio Barant, 2373 m

Contatti: 32901927724

Il rifugio Barant, sito all’interno dell’oasi faunistica, è facile da raggiungere. E’ necessario raggiungere il rifugio Barbara, parcheggiare la macchina nel parcheggio e imboccare la strada militare che sale.(Divieto di transito per auto private)

Il rifugio è ben segnalato, ed è impossibile perdervi. 

Non l’ho ancora fatto in ebike ma conoscendo il percorso ritengo sia particolarmente indicato per una scampagnata su due ruote. (e infatti è pieno di persone che lo fanno!)

Verso la cima del Barant… eravamo solo a metà strada!

La strada sale decisa fino al Rifugio dal quale potete godere di una doppia vista mozzafiato. Vi consigliamo vivamente di fermarvi a mangiare: cucina genuina, tipica valdese. E non dimenticate di bere il tipico “Serpoul” o Timo Serpillo. 

Il rifugio è aperto tutti i giorni nei mesi di luglio e agosto e nei week end lunghi di giugno e settembre. Dispone di 30  posti letto  in  camerata, un’ampia sala da pranzo, la doccia calda e wi-fi. 

Non è difficile fare avvistamenti emozionanti della fauna locale: marmotte, mufloni, aquile, camosci, etc….

Annunci

Rifugio Jervis

Contatti: 0121 932 755 / 0121 197 6249

Il Rifugio Jervis, di proprietà del CAI, è situato nella bellissima e suggestiva Conca del Prà.

Il Rifugio è sempre aperto ed è possibile fare attività sia d’inverno sia d’estate. Noi abbiamo sempre raggiunto il rifugio nel periodo estivo e non abbiamo mai mancato di ordinare la polenta e spezzatino che servono al ristorante. 

La Conca del Prà

Tra le attività che si possono fare, e che sicuramente faremo, c’è il ponte tibetano. Non solo, è possibile fare arrampicata, esercizi di equilibrio e la corda tirolese.

Per raggiungere il Rifugio Jervis è necessario raggiungere in macchina Villanova (basta proseguire dritto da Bobbio Pellice) e parcheggiare prima del ponte. Da Villanova avete ben 3 possibilità per raggiungere il Rifugio: seguire la strada carrozzabile sterrata (ottima soluzione per ebike), seguire il sentiero più avventuroso oppure seguire il sentiero che si ricongiunge alla strada carrozzabile.

Gli ultimi due si prendono alla fine del paese, se al bivio girate a sinistra e superate il ponticello sul torrente avrete preso il sentiero più avventuroso. Se invece girate a destra imboccherete il sentiero che si ricongiunge alla strada. Noi vi consigliamo quest’ultima, anche se l’altra è più divertente.  

Se amate la montagna la Val Pellice vi sorprenderà perchè è il giusto connubio tra ambiente, natura, paesaggi, storia e prelibatezze locali.

Buona passeggiata

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: